HOME COME FUNZIONA PER  I DETENUTI


Nell' esecuzione penale operano distinte categorie di magistrati, ognuno con le rispettive competenze :

 -1) Il Pubblico Ministero (PM) : il pubblico ministero cura di ufficio l'esecuzione dei provvedimenti, propone le sue richieste al giudice competente e interviene in tutti i procedimenti di esecuzione.   Quando occorre, può chiedere il compimento di singoli atti a un ufficio del pubblico ministero di altra sede.   I provvedimenti del pubblico ministero sono notificati, a pena di nullità, entro trenta giorni dalla loro emissione, al difensore nominato dall'interessato o, in mancanza, a quello d' ufficio, senza che ciò determini la sospensione o il ritardo dell' esecuzione. 

-2) Il Giudice dell' esecuzione (GE)  : può essere collegiale o monocratico ed è competente a conoscere dell' esecuzione di un provvedimento.   Il giudice dell' esecuzione procede nelle forme della camera di consiglio ed è competente : per dubbio sull' identità fisica della persona detenuta,  per errore di nome della persona condannata, per più sentenze relative al medesimo fatto contro la stessa persona, per ogni questione relativa al titolo esecutivo (la sentenza definitiva di condanna), per l' applicazione del reato continuato, per l' applicazione dell' amnistia e dell' indulto, per la revoca della sentenza a seguito di abolizione del reato, per la revoca della sospensione condizionale della pena, della grazia, dell' amnistia e dell' indulto, per la falsità di documenti, per l' estinzione del reato dopo la condanna, per le pene accessorie, per la confisca e la restituzione di cose sequestrate. 

-3) Il Magistrato di sorveglianza (MS) : è un giudice monocratico ed ha la sua competenza per territorio nel luogo dove il condannato è detenuto o, se ancora libero, dove ha la sua residenza o domicilio.   Egli ha competenza : per la rateizzazione e la conversione delle pene pecuniarie, per la remissione del debito, per i ricoveri, per le misure di sicurezza, per l' esecuzione della semidetenzione e libertà controllata, per la dichiarazione di abitualità e/o professionalità nel reato e/o tendenza a delinquere, per l' esecuzione delle misure di sicurezza, per l' inoltro della domanda di grazia, per l' applicazione urgente dei provvedimenti in materia di rinvio dell' esecuzione,  per i permessi e per le licenze, per le modifiche relative all' affidamento in prova ai servizi sociali, per la riduzione di pena relativa alla liberazione anticipata, per la remissione del debito e per tutte le altre funzioni attribuitegli dalla legge.

-4) Il Tribunale di sorveglianza (TS)  :  è un giudice collegiale ed ha la sua competenza per territorio nel luogo dove il condannato è detenuto o, se ancora libero, dove ha la sua residenza o domicilio.   Esso ha competenza  :  per la liberazione condizionale, per la riabilitazione, per il rinvio dell' esecuzione e quando è proposta impugnazione per i provvedimenti emessi dal magistrato di sorveglianza, per l' affidamento in prova ai servizi sociali, per la detenzione domiciliare, per la semilibertà, per la revoca dei benefici.


HOME
COME FUNZIONA
PER  I DETENUTI
 
 
 
Site Map